Il bambino è il maestro

Film documentario sul metodo pedagogico Montessori

Vorrei dare qui la mia personale recensione. Il titolo è di per se molto forte e può, a primo acchito, incutere qualche dubbio. Anch’io, tra l’incuriosito e il dubbioso, ho voluto approfondire.

Premetto che da qualche anno mi interesso al metodo Montessori, che ho studiato e sperimentato e quindi ne conosco la validità scientifica e pedagogica ma il titolo del film aveva l’ardire di ribaltare completamente una credenza comune.

Mi sono ritrovata in una sala cinematografica, purtroppo quasi vuota. Anche se la mia è una piccola cittadina, sinceramente mi aspettavo di trovare più genitori ed educatori volti al cambiamento o anche solo alla curiosità di scoprire qualcosa di diverso e cercare di comprenderne il significato.

Il film/documentario è stato girato e diretto da un papà francese che, dopo la nascita della sua bambina, ha potuto osservare il mondo attraverso i suoi occhietti.

Mentre dapprima si mostrava protettivo nei confronti della piccola, poi le ha dato fiducia e spazio per poter sbagliare ed imparare dai propri errori.

Ecco il principio cardine del metodo di Maria Montessori, sbagliare per imparare.

Fu così che questo padre cercò una scuola per la sua bimba, giunta al terzo anno di età, che potesse rispettare la sua voglia di sperimentare, la sua individualità, il suo fare per imparare, la sua libertà di sbagliare e correggersi.

Arrivò così nella scuola (materna), per bimbi dai 3 ai 6 anni, che applicava il metodo Montessori grazie alla sapienza del maestro e delle sue assistenti.

Ed è lì che, osservando la classe (di 28 bambini con età diverse), fu avvolto dalla magia della concentrazione e della tranquillità e decise di documentare al mondo, con la sua videocamera, ciò che avveniva all’interno.

Tre anni di riprese video che hanno dato vita ad un film su cui riflettere.

Riflettere sull’apprendimento dei bambini, non solo di oggi ma in generale. Perché i tempi saranno di certo cambiati, dall’ideazione del metodo, ma il cervello del bambino non è cambiato. La mente assorbente dei primi anni di vita, di cui parla Maria Montessori, è sempre la stessa sia per i bambini di ieri che di oggi che di domani.

Due ore di film che, tra la sorpresa, la tenerezza, la simpatia, la gioia, la crescita dei bambini protagonisti, fa davvero pensare a molte cose e ci dà spunti molto interessanti su cui lavorare.

Sono uscita dalla sala cinematografica, molto soddisfatta di ciò che avevo appreso ma, allo stesso tempo, delusa del fatto che ancora troppe poche persone cercano e vogliono il cambiamento sia sul tema apprendimento, che considero fondamentale per un futuro sano, sia su molti altri argomenti.

Ed ho anche capito il titolo del film. Il bambino è davvero il maestro. Non è l’adulto, non è il genitore, non è l’educatore, non è l’insegnante. Il bambino insegna a se stesso e all’adulto (e non viceversa).

Ti consiglio di vedere questo film-documentario perché….scoprilo tu e poi me lo dirai.

LauraNatural Family Coach

www.lauralbace.com

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello