Giocare in famiglia con giochi antichi

Bambini e ragazzi giocano in modo sano come i loro nonni

Platone diceva…

“Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione”.

Giochi di “un tempo” per far divertire i bambini e le famiglie in tutta sicurezza e per tramandare il valore e l’importanza delle tradizioni.

I benefici dei giochi di legno

Sono belli

Sono sicuri

Sono silenziosi

Sviluppano la manualità

Sono semplici e naturali

Durano nel tempo e nei ricordi

Creano un ambiente di gioco armonioso

Sono senza pile e senza e senza plastica

Sono riparabili

Distolgono il bambino dagli input elettronici visivi o sonori

Sono per bambini, ragazzi e famiglie che ritrovano il piacere del gioco e delle sfide tra generazioni

C’era una volta…

…un mondo in cui le giornate trascorrevano giocando nei cortili dei nonni e inventando le più incredibili avventure; con un solo schiocco delle dita l’albero di mele diventava la prua di una nave pirata, da cui avvistare terre lontane, l’affaticato cane di famiglia si trasformava nel rampante destriero di un principe conquistatore e le lenzuola pulite stese ad asciugare al sole, si prestavano a diventare “ sontuosi mantelli dei reali d’oriente”.

Tutto nell’arco di un pomeriggio, nel quadrato di spazio disponibile davanti casa, di fronte agli occhi divertiti dei nostri parenti.

Non c’erano effetti speciali, simulazioni tridimensionali e scintillanti tute da supereroi, ma c’era l’entusiamo e un modo di “giocare antico”, fatto di manualità, astuzia, inventiva e fantasiosa immaginazione, dove le sfide non erano mai impossibili e il domani non era altro che una nuova incredibile avventura.

Quando il gioco diventava veramente un momento indimenticabile?

Quando la gioia dei bambini si mescolava alla saggezza delle tradizioni antiche, quando l’abilità dei nonni trasformava un semplice pezzo di legno, in una stupenda trottola, quando i fucili erano solo bastoni con cui conquistare il mondo, e i barattoli vuoti dei telefoni di ultima generazione.

In memoria di tali bei momenti che ci hanno permesso di crescere in modo sano, abbiamo costruito, grazie al prezioso aiuto di abili ed appassionati artigiani, 

60 giochi di una volta in legno

Tiro al Barattolo – Stadera – Scudo del Re – Twister – Maxi Forza Quattro – Klask – Balance Track Ball – Quattro X Uno – Labirinto Verticale – Subbuteo Magnetico – Biglierellando – Gioco della Pulce –   Calcio da Tavolo – Pista delle Trottole – La Piastrella Legnosa – Zigo Zago – Domino Gigante – Labirinto a Barella – Pesca con l’Anello – Il Carrom –Iakkolo – Flipper di Legno – Diskogoal – Fucili ad Elastici – Il Calciotappo – Trampoli di Legno – Le Carrioline – Il Bigliardino – Roulette Tirolese – Linee Elastiche – Tiro al Birillo – Maxi Shangai – Torre di Mattoncini – Forme Elastiche –  Gioco Medioevale – Lancio Anelli – Cavallini a Dondolo – Il Dondolo – Sagome per Fotoricordo – Le Trottole – Campana – Kavello – Attrik – Trampoli di Latta – Glisser Ball – Bocciapunto – Puzzle Geometrici – I Cubi Magnetici – Sci Metropolitani – Talpa Minigolf – Trik Trak –   Salto con la Corda – Hula Hop – Maxi Bolle di Sapone – Puzzle Stellare – Centra il Barattolo – Tris – Puddle Game – Telefono Senza Fili – Yo Yo – Bilbo – Tris Tridimensionale – Salterello – Effetto Domino – Murino con Figurine – Giochi Musicali.

Cos’è il GIOCO?

Il gioco è l’espressione più autentica della cultura umana, è sempre “figlio del tempo” e si adatta al contesto sociale in cui si svolge.

Il recupero dei giochi tradizionali rappresenta pertanto la riscoperta della propria storia, delle proprie origini e del senso di appartenenza.

Il gioco stimola l’inventiva, la curiosità, la manualità, l’ingegno; con il gioco il bambino si adatta e si avvicina alla società degli adulti.

Da sempre il gioco ha avuto un ruolo importante in quanto sviluppa la creatività e l’ingegno.

Infatti quando i soldi erano pochi e i giocattoli erano solo per pochi privilegiati, i bambini si costruivano da soli i loro giochi con i materiali che c’erano a disposizione, e la fantasia diventava la materia prima.

I giochi si facevano prevalentemente per strada o nei tanti spazi che la natura concedeva, c’era il piacere di fare parte del gruppo di mettersi alla prova riuscendo a superare le difficoltà.

Lo scopo del nostro parco giochi è quello di far vedere e provare questi vecchi giochi tradizionali, stimolare i bambini e ragazzi a crearsi qualche gioco simile a casa,  e soprattutto non farli cadere definitivamente nell’oblio.

C’era una volta…il GIOCO

Il gioco svolge una funzione importante nello sviluppo del bambino e viene concepito come un’attività preparatoria alla vita adulta, attraverso la quale si sperimentano e si affinano azioni e comportamenti che saranno necessari nel futuro.

Ma non solo.

Il gioco viene visto, soprattutto, come il tempo della curiosità, della manipolazione libera della realtà, del sorriso e crea un clima adatto per interagire con le idee, con le cose e con le emozioni.

L’attività ludica, quindi, permette al bambino di sviluppare le proprie potenzialità cognitive, affettive e relazionali, di controllare l’aggressività propria e altrui, di saper vincere ma anche di saper perdere, di gestire la propria emotività ed i conflitti.

Obiettivi generali e specifici:

Generali:

– migliorare le relazioni tra bambini

– sviluppare collaborazione

– incrementare la coesione

– condividere e acquisire regole

– stimolare la fantasia

– accrescere l’attenzione

Specifici:

– Favorire le relazioni sociali e la condivisione di momenti ludici

– Migliorare le relazioni interpersonali e le capacità comunicative

– Favorire lo scambio di idee e di pensieri

– Migliorare l’espressione emozionale e i linguaggi non verbali

– Stimolare la teoria della mente e le abilità cognitive superiori

– Favorire l’apprendimento di regole di gruppo e la cooperazione

Articolo scritto da Giuliano Ferrari

Pagina Facebook: Giochi del Cortile

Sito web: www.giochidelcortile.com

Guarda il video dell’intervento di Giuliano per SerenaMente Genitore

Leggi anche: Educazione Parentale

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello